Masseria nel Salento

XVI secolo. Salento. Gli abitanti di Roca vecchia, appoggiati dal re di Napoli e da Antonio II Ricci, Vescovo di Lecce, iniziano la costruzione di un nuovo casale, da loro denominato “Roca Nuova”, dove rifugiarsi in seguito alla fuga dall’invasone turca delle coste.

Nelle vicinanze di questo villaggio disabitato, con la tipica struttura di una Masseria “a corte”, si erge Masseria Rauccio, il cui lato est risale all’epoca della costruzione di Roca Nuova; tale zona comprende gli edifici del ristorante, del forno e della cucina, il cui esterno mantiene la muratura originale a facciata a vista.

Ai primi anni del 1900 risale invece il nucleo a sud della corte che avvolge il cortile interno e ne delimita il perimetro.

L’ombra degli eucalipti si posa sul complesso a ovest, costruito poco prima della metà del XX secolo completando la struttura definitiva della Masseria, le cui stalle furono ampliate nello stesso periodo.

Al 2017 risale l’inizio della ristrutturazione che, mantenendo le caratteristiche originali tipiche della costruzione, avvenuta in diverse epoche, ha reso l’attuale Masseria Rauccio la struttura che mescola storia, cultura e sapori salentini pronta ad accogliervi.

Offerte

Tutte le Offerte